Skip to content

Valori, reputazione, coraggio e nuove idee: il turismo in Liguria riparte da qui

11 ottobre 2012

Ieri la conferenza regionale del turismo della Liguria. Stamattina questo tweet del governatore della Liguria Claudio Burlando in risposta alla nostra giovane (ed emozionatissima!) collega Livia Bosi che lo ringraziava per il suo follow:

Burlando, come è nel suo stile, ha dato una bella e precisa sintesi di cosa è accaduto ieri con la conferenza del turismo in cui l’assessore Angelo Berlangeri ha presentato, a oltre 350 persone riunite nel teatro Duse,  la proposta di piano turistico triennale elaborato con la partecipazione e il coinvolgimento di operatori, istituzioni e cittadini. Che il turismo non viva un momento “facile” è sotto gli occhi di tutti  e per questo fare un piano triennale in questo momento obbliga a scegliere con grande oculatezza dove e come orientare le poche risorse disponibili.

“È  un piano che fa leva sui valori per costruire valore nel turismo” ha detto l’Assessore Berlangeri dove le scelte che sono state fatte mettono al centro di tutto l’impresa turistica e le persone. Con slancio, entusiasmo, passione e senza slide l’assessore Berlangeri ha aperto la conferenza presentando gli elementi guida del piano e rivendicando per il turismo la necessità di ritrovare autostima, coraggio, reputazione e orgoglio.

Un no forte alla guerra dei prezzi, alla svendita delle camere, alla stagione lavorativa di soli 90 giorni, alla formazione fatta per enti di formazione e non per le imprese.
Un sì deciso al WIFI in tutta la Liguria, all’incoming di qualità all season, a un prodotto turistico glocale, al sostegno delle capacità imprenditoriali e d’innovazione, all’ascolto continuo e permanente degli operatori, al turismo integrato con gli altri settori economici, a politiche fiscali per l’industria turistica.

Tutte le proposte del piano sono state riprese, discusse e commentate durante i lavori della giornata (con oltre 30 interventi) articolati in quattro panel dedicati alla presentazione del piano (panel 1), alle strategie di comunicazione e web marketing (panel 2 con la relazione di Francesca Mondaldo dell’Agenzia In Liguria), all’innovazione (panel 3 con barcamp guidato da Roberta Milano), al brand Italia e Liguria con la presentazione del Manifesto dei valori e finalità del turismo (panel 4 introdotto da Beppe Giaccardi con l’intervento di Pierluigi Celli e le conclusioni di Claudio Burlando).

Quasi come un magico fil rouge alcune parole tornavano costantemente in tutte le sessioni della conferenza: reputazione, valori, innovazione, orgoglio, umanesimo, imprese protagoniste e centralità del cliente, cultura e fiducia. Parole e concetti ripresi tanto dalle relazioni dei protagonisti del turismo della Liguria quanto dai due protagonisti del turismo nazionale ospiti della conferenza: Flavia Coccia, coordinatrice della Commissione per il rilancio dell’immagine dell’Italia e Pierluigi Celli, presidente dell’Enit.

Sulla reputazione ho insistito molto anche io nel mio intervento di apertura del panel 2, convinta che ciò che farà la differenza nelle strategie turistiche on line non sarà certo il video più virale o il numero più alto di fan su Facebook ma “l’identità” del territorio comunicata e i valori percepiti dalle persone.
Sono convinta, e non sono certo la prima  a dirlo, che per costruire la reputazione di un territorio non servano (o comunque non bastino) loghi, siti internet e brochure. Servono fatti sostanziali, azioni e comportamenti rilevanti e di valore. Solo se ci sono questi anche la comunicazione può far bene la sua parte: provate voi a fare una campagna di comunicazione per la Lombardia o il Lazio di questi tempi e poi ditemi se il problema è quale logo scegliere…


Per concludere il racconto di questa straordinaria giornata aggiungo che nessuno ci aveva chiesto di fare un Manifesto del Turismo da allegare al piano triennale della Liguria. E’  invece accaduto che durante il lavoro di ascolto con gli operatori un giorno ci siamo “scontrati” con la necessità di farlo, di mettere nero su bianco i principi, i valori che un settore da anni urla a gran voce e ha bisogno di vedere riconosciuti. Da chi ci governa nelle regioni, in Italia e in Europa, ma non solo. Anche dai cittadini perché tutti devono sapere che il turismo del XXI secolo è un fattore di crescita della democrazia e del vivere civile.

Vi riporto qua le slide delle relazioni che abbiamo fatto io e Beppe Giaccardi come consulenti del Gruppo di lavoro per la redazione del piano turistico. Invece tutti gli altri materiali presentati in conferenza li trovate qua.

Manifesto dei valori e delle finalità del turismo (Beppe Giaccardi)

 

3 commenti leave one →
  1. Filippo Donati permalink
    12 ottobre 2012 6:40 am

    se si concerta, se si ascolta, se ci si confronta con serenità è tutto un valore aggiunto. Mi sembra che fin dal suo arrivo in “cabina di regia” del turismo Berlangeri abbia applicato uno schema nuovo, fatto di ascolto. Da qui bisogna ripartire, dall’ascolto, bisogna ricominciare dalla responsabilità. Responsabilità che tutti noi abbiamo, non solo nel campo del turismo.
    Ora resta da comprendere per quale motivo, mentre molte regioni stanno maturando, dal punto di vista della percezione dell’importanza del turismo come plus all’economia, il Governo centrale non solo non considera minimamente il settore ma anzi si arroga la gestione del comparto……..chi lo spiega a Monti ?!?!

  2. lidiamarongiu permalink*
    12 ottobre 2012 6:47 am

    Grazie Filippo per il tuo commento e hai perfettamente ragione.
    Alla conferenza è stato detto in più momenti e ribadito verso al fine da Pierluigi Celli che è scandaloso che nel piano del governo non compaia neppure la parola. Per questo anche il primo punto del manifesto parte dalla rilevanza economica che ha questo settore non riconosciuta dall’alto e spesso poco compresa/valorizzata nel basso.

  3. Salimbeni Nevio permalink
    22 ottobre 2012 1:31 pm

    Lidia quest’uomo aspetta a te…. !!!!! Nevio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: