Skip to content

Gnomicidio? Ma siamo diventati tutti matti!

30 maggio 2013

Ikea ha lanciato la sua campagna di promozione degli arredi da giardino con un video (per me molto divertente) in cui una coppia fa posto ai nuovi arredi liberandosi dei classici nani da giardino. Quelli che, per intenderci, si trovano in moltissimi giardini in alcuni casi accompagnati anche  da una scolorita Biancaneve che lotta tra erbacce e insetti per 12 mesi l’anno.

ikea spot nani da giardino

Il video IKEA , già soprannominato lo Gnomicidio,  ha scatenato una bufera di critiche. Infatti a quanto pare l’eliminazione degli gnomi è un atto di violenza che urta la sensibilità di molte persone tanto che sembra siano tanti quelli che si stanno schierando dalla parte dei nani (da giardino, però).

Ora dico siamo diventati matti? Siamo immersi in un mondo di continua sopraffazione e violenza che ci sorbiamo in molteplici forme in giochi, applicazioni, film, pubblicità etc e ci indigniamo perché una coppia arreda il giardino eliminando 7 nani di terracotta?

Per fortuna all’IKEA l’hanno presa bene e il responsabile marketing ha dichiarato con sapiente ironia: “L’intento del trailer è quello di divertire… e possiamo confermare che nessuno gnomo è stato maltrattato durante la lavorazione grazie agli specialisti di effetti speciali di cui ci siamo serviti”.

Quindi ragazzi tranquilli, gli gnomi sono tutti vivi e combattono ancora con noi. Voi potete occuparvi di difendere chi ne ha davvero bisogno.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: